Home
Ubicazione Ranch
Trekking prealpino
Trekking alpino
Materiale  MW
Conoscere
Alimentazione
Consigli pratici
Formazione  nodi
Storia del West
Trekking 4x4
Viaggi 4x4
Motoslitte
Musica country
Link
Guest Book
 


DISEGNI UTILI PER UN TREKKING ALPINO.

Questo disegno rende l'idea per una costruzione di un bracière a serratura. Molto comodo per una cottura omogenea e razzionale per il consumo della legna. 


Accendere un fuoco nella neve o sotto la pioggia é sempre un'impresa difficile. Personalmente per emergenza mi porto sempre appresso un barattolo di polvere di carburo, usata una volta dai minatori per far funzionare le loro centilene. Nel caso in cui vi trovaste a dover accendere il fuoco sotto la pioggia o neve, fai un piccolo mucchietto di carburo, lo inumidisci bene,accendete con lo Zippo o fiammifero e lo tieni umido finché sta bruciando. Il carburo infatti ha bisogno di umidità per bruciare e brucierà abbastanza da accendere arbusti o legnetti anche fortemente umidi per il fuoco.


Se vi capitasse di dover trasportare un grosso carico per lunghe distanze a cavallo, ricordatevi del vecchio travois indiano. Due pali di circa 7 mt. ed alcuni traversi più piccoli, un cordino lungo ca. 10 mt. ed una mezz'ora per intrecciare.    

 

Una volta che vi capitasse di dover impastoiare il vs. cavallo ove non vi sono alberi, cespugli o sassi dove legarlo, usate questo trucco del Texas. Vi garantisco che terrà, ammesso che la vs. corda sia lunga almeno 7 mt.. Annodate il nodo mostrato in fig. e poi scavate un buco per terra avente una profondità di ca. 20 cm. largo abbastanza da infilarvi dentro il nodo. Comprimete bene la terra con il tacco del vs. stivale e vi assicuro che il vs. cavallo sarà ancora li quando gli vorrete mettere di nuovo la sella. Ricordatevi che la corda deve essere lunga almeno quanto vi ho indicato.


Se vi capitasse di essere bagnati fino all'osso da un temporale, aspettate che la pioggia finisca e poi asciugatevi i vestiti come mostrato nel disegno. Usate un lungo bastone e due più corti per gli stivali. Fate un piccolo fuoco e lasciate che il calore asciughi i vs. vestiti. Non tenete gli stivali troppo vicini al fuoco che correrete il rischio di bruciarli e indurirli troppo. 

Se si decide di fare un trekking per diverse settimane magari in zone umide, non c'é che incerare i propri fiammiferi. Con questo sistema i fiammiferi sono completamente idrorepellenti. Attenzione di ottenere uno strato alla volta. Per  la separazione di ogni fiammifero raccomando di usare la lama del vs. coltellino da tasca. 

Lo sapete per coloro che lasciano pascolare cavalli su prati per la fienaggione o altre culture, il suo sterco se non viene raccolto crea col tempo un terreno acido. Lo sterco del cavallo non essendo un ruminante la sua composizione organica impoverisce il terreno e porta una maggiore acidità. Un terreno acido favorisce la crescita di erbacee non desiderate ne dall'uomo e per l'animale (v. fieno).

Terreni acidi : sono considerati terreni a reazione anomala perché il pH scende a valori tali da compromettere la nutrizione minerale delle piante. In generale è tollerabile una leggera acidità, fino al limite di pH 6; sotto pH l'anomalia s'intensifica, ma si manifesta in modo palese sotto pH 5-5,5, valori sotto i quali la maggior parte delle specie agrarie trova difficoltà se non addirittura condizioni proibitive che ne pregiudica la coltivazione.

La reazione acida del terreno è dovuta ad una carenza di basi che si traduce in un eccesso di ioni H+ nella soluzione circolante e nel complesso di scambio. Le cause di questa carenza sono molteplici e variano secondo le condizioni ambientali:Origine litologica: l'acidità è dovuta ad un elevato tenore in silice delle rocce che hanno originato il suolo. Sono ad esempio tipicamente acidi i suoli originati da rocce granitoidi, porfiriche.Origine climatica: l'acidità è dovuta al sistematico dilavamento delle basi in climi piovosi;Origine organica: l'acidità è dovuta all'accumulo di acidi umici a causa delle temperature moderatamente basse e del clima piovoso.

Va inoltre detto che il terreno è soggetto ad una lenta acidificazione biologica causata dalle piante, che assorbono in misura maggiore le basi rilasciando nella soluzione circolante ioni idrogeno.

Il letame di cavallo è più indicato per i terreni ricchi di argilla e contiene percentuali elevate di azoto, fosforo e potassio (quasi il doppio rispetto alle percentuali del letame bovino).

Questo attrezzo (trepiedi) l'ho trovo molto comodo e robusto. Si può mettere qualsiasi griglia o addiritura uno spiedo per un pezzo di carne di grosse dimensioni. L'unico inconveniente é il trasporto, senza un cavallo da soma non é fattibile, perché ingombrante e pericoloso da appendere allo zaino. Il trasporto più semplice senza problemi é comunque ancora una semplice griglietta da fissare allo zaino.

L'effetto ottimale della conduzione elettrica di una recinzione, deve avere una buona messa a terra la batteria e una continuità della banda con i suoi appositi isolatori (senza troppe giunzioni e assolutamente senza nodi). Da ricordarsi che durante i mesi invernali con una coltre nevosa non esiste massa quanto la neve fa da isolante (quindi nessuna scossa ai cavalli). Il sottoscritto cavaliere solitario é controllato attentamente dai tranquilli 5 Freiberger. 

A volte mi capita di rientrare tardi da un'escurione.  Importante é sempre di avere con sè almeno 2 pile (ottime e comode quelle da fissare in testa). Raccomando un'escursione nottura voluta deve essere ben programmata e da farsi con un cavallo molto sicuro.

Abitare o rimanere per un certo periodo specialmente in inverno é molto importante attrezzarsi con dei mezzi idonei per spazzare la neve, quale in questa regione é abbondante.
Vediamo l'amica Ruth con la sua inseparabile cagnolina Lupa vicina al mio eremo alpino al lavoro con la sua fresa per aprirsi un varco per collegarsi al prossimo paese montano.

 Quando torno da un'escursione un po' impegnativa specialmente con terreno duro e roccioso, guardo attentamente i 4 zoccoli e la ferratura. Ultimato il controllo agl'arti metto con un pennello  il grasso speciale sugli zoccoli perimetralmente e sotto nella zona del fettone.  Il cane Lupa condivide pure lei il controllo. Ottima compagna per i trekking alpini.

Molto interessante  come il cavallo osserva una tranquilla nevicata. Forse  perché il furbacchione si sente coperto da una coperta termica in Gorotex !

Nei mesi invernali a volte appendo una rete speciale con della paglia o fieno, ove possa mangiucchiare stando fuori dal box; naturalmente la sacca rete al coperto.

L'ombra mi segue al ritmo del mio cavallo !


Il mio cavallo é sempre molto attento, ciò che vede non solo durante un'escursione.

Il meglio per un cavallo é avere un paddock con una zona d'ombra e una copertura che può essere un box o una stalla. 

Carolina con sapiente pazienza pulisce gli zoccoli, quale molto importante per la salute del cavallo.

Dopo un riposino i 2 amici escono dalla stalla .

Molto importante controllare la dentatura del cavallo, riguardo la sua salute e la masticazione .




  Top